novatorrenova

Una trasferta amara per la Virtus Ragusa battuta da una squadra che ha messo grinta e ha tenuto i nervi saldi fino alla fine. La Cestistica Torrenovese non ha sfigurato davanti al pubblico di casa e ha strappato due punti pesantissimi ai ragusani interrompendo di fatto la striscia positiva di vittorie.
L’avvio della gara è tutto improntato all’attacco per il Torrenova con due schiacciate di Tonjann. I ragusani provano a rispondere con Salafia in post basso ma i padroni di casa non mollano mai la presa. Nel secondo quarto i ragazzi di coach Di Gregorio provano ad aumentare l’intensità di gioco con azioni offensive offerte da Carnazza e Dinatale ma i fratelli Busco e compagni tengono sempre a bada i virtussini costruendo dinamiche di gioco che risultano essere efficaci sia dall’area che da fuori. Anche il parziale del secondo quarto sorride al Torrenova.
Al ritorno dal riposo lungo la Virtus Ragusa vuole imporre il suo gioco e con due canestri da fuori area accorcia le distanze ma i padroni di casa rispondono con la stessa moneta e tengono sempre dietro i ragusani. I virtussini però non ci stanno a lasciare troppo campo libero e così con un gioco più veloce e dinamico si riportano a -11 dagli avversari. Ferlito, Dinatale, Nardi, Canzonieri e Girgenti combattono strenuamente sul campo in cerca di una riscossa che però viene interrotta dai canestri pesantissimi di Tonjann, Bricis e Munastra. Gli ultimi minuti del match si giocano con i nervi tesissimi ma la concentrazione dei padroni di casa non è mai scemata e cosi si arriva al suono della sirena finale con un risultato importante per la Cestistica Torrenovese.

fShare
1
Pin It