1A406072 CBEF 4988 AC17 C4767051EB0B
Il Comune di Vittoria sta lavorando alle linee guida per la realizzazione della zona economica speciale dopo che il Governo ha pubblicato il decreto riconoscendo, per la Sicilia, due aree Zes: una nella parte occidentale e l’altra nella parte orientale.
Palazzo Iacono ha partecipato al secondo bando il 9 agosto dello scorso anno, presentando tre progetti, due dei quali hanno ottenuto il parere favorevole. Con la delibera della Giunta Regionale n.443 del 13 dicembre 2019, il Comune ha ottenuto l'inserimento delle zone Zes. 
Le suddette zone prevedono incentivi fiscali e crediti di imposta per gli investimenti delle imprese fino a 50 milioni di euro (per le due aree zes), gli ammortamenti per le imprese, agevolazioni per le assunzioni di personale, a cui si aggiungono consistenti regimi di semplificazioni. In provincia di Ragusa le aree zes sono: il porto di Pozzallo e la zona retro portuale, l’aeroporto di Comiso, l’area artigianale di Ragusa e le due zone del territorio di Vittoria.
Si tratta in particolare, della zona artigianale di contrada Surdi, individuata come “Vittoria 3”, dell’estensione di 25 ettari e dell’area del mercato ortofrutticolo di contrada Fanello, individuata come “Vittoira1”, della superficie di 10 ettari che complessivamente portano la zona economica speciale della città a 35,78 ettari. All’interno di queste aree si potranno insediare delle imprese legate allo sviluppo delle aree portuali, dei trasporti e della logistica,  del commercio. La finalità delle zes inoltre è quella di accompagnare la transizione ecologica degli insediamenti produttivi. 
All'interno delle aree zes le imprese potranno ricevere, per un periodo di tempo determinato che varia dai 7 ai 14 anni, delle agevolazioni di carattere economico, ottenere vantaggi fiscali e semplificazioni di carattere amministrativo.

Il percorso amministrativo per il riconoscimento delle zes è stato seguito dalla Commissione straordinaria,  il Commissario  Gaetano D'Erba  ha mantenuto una costante interlocuzione con le associazioni di categoria ed in particolare con la Cna. Il lavoro sinergico, portato avanti anche dagli uffici comunali competenti, ha consentito alla città l'inserimento all'interno del provvedimento del governo della Regione siciliana. “Si tratta non solo di un importante traguardo nella politica di sviluppo economico della città – ha commentato la Commissione straordinaria – ma di un’opportunità che potrà segnare la rinascita di Vittoria, città particolarmente laboriosa e produttiva. Avvieremo prossimamente una campagna di sensibilizzazione per sollecitare le piccole e medie imprese cittadine a usufruire di questa importantissima occasione di sviluppo economico-imprenditoriale”.

m

 

Pin It