cicchitto.jpg

 

Ora nel quartiere Cicchitto il rischio è quello di una vera e propria emergenza sanitaria.

Intollerabile, considerato che le segnalazioni e gli appelli accorati all’amministrazione comunale risalgono ad almeno due mesi fa.

Vittoria. Siamo nei pressi dell’ex cooperativa Rinascita, un tempo simbolo della laboriosità comunitaria, poi cancellata da fallimenti e accuse di bancarotta.

E l’intera zona è il simbolo di un declino drammatico. L’Sos lanciato da Idea liberale è caduto nel vuoto. In due mesi non è stato fatto nulla e la situazione è drammaticamente peggiorata. Il problema peraltro è ben più generale e investe diverse altre zone della città dove la presenza di immondizia sta diventando una questione molto pesante e sarebbe necessario correre ai ripari prima che si verifichi il peggio.

Scuderi chiarisce di non volere addossare responsabilità di sorta alla commissione straordinaria è urgente intervenire nella maniera più adeguata possibile. Mancano vigili nell’organico della polizia locale? Bene, allora si faccia intervenire l’esercito, si trovino le soluzioni più adeguate per fronteggiare questa drammatica situazione. Non è possibile che Vittoria sia ridotta in questo modo. C’è la necessità di riscattarsi. Ma per farlo occorre cominciare proprio dal decoro. Cosa che, al momento, nessuno sembra essere in grado di garantire. E, addirittura, qualcuno comincia pure a bruciare l'immondizia”.

L’emergenza sembra svelare il segno dei tempi: il quartiere Cicchitto una volta era uno dei pochi quartieri periferici apprezzati, mentre ora è invaso da sterpaglie e rifiuti. Perfino il campetto in cui giocavano i ragazzi si trova a fare i conti con spazzatura di ogni genere, perfino eternit e rifiuti speciali. Insomma, ci si rende conto che non è proprio più una situazione sostenibile.

Idea liberale sollecita quindi la commissione straordinaria a disporre degli interventi specifici che consentano di attenuare le problematiche segnalate e che garantiscano a Cicchitto un decoro che possa finalmente definirsi tale. Se ci sarà data la possibilità di attivare delle occasioni di confronto con la commissione, visto che finora non si sono create occasioni del genere, su questa come su altre tematiche avanzeremo le nostre proposte”.

Pin It