scarpe_da_calcio.jpg

 

Il 5 luglio scorso due uomini di 32 e 28 anni si erano appropriati presso un noto centro commerciale di Ragusa di un paio di scarpe da ginnastica, manomettendo il dispositivo antitaccheggio. Nell’occasione i due venivano notati dal personale dipendente del negozio che li aveva invitati a rientrare in negozio per pagare la merce, ma i malfattori erano riusciti a dileguarsi facendo perdere le proprie tracce. Veniva quindi allertato personale della Polizia di Stato e, poco dopo, una volante del Commissariato di P.S. di Vittoria riusciva ad intercettare i due a bordo di un’autovettura che, di ritorno da Ragusa, percorrevano la strada statale 115 in direzione Vittoria. Gli agenti procedevano al controllo a seguito del quale scaturivano più approfondite indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Ragusa, che portavano alla compiuta individuazione dei due identificati entrambi vittoriesi e già noti alle forze dell’ordine.

Ritenuti sussistenti i gravi indizi di colpevolezza il Tribunale di Ragusa applicava la misura cautelare degli arresti domiciliari, che veniva eseguita il giorno successivo da parte del personale del Commissariato di P.S. di Vittoria nei confronti di uno perché l’altro indagato si trova attualmente già ristretto in carcere per altri motivi.

IMMAGINE DI REPERTORIO

Pin It