maxresdefault_11.jpg

 

Duplice omicidio stradale aggravato dall’alterazione psicofisica dovuta all’utilizzo di sostanze alcoliche e stupefacenti; queste le accuse per le quali e’ stata fissata per il 20 marzo dal gip Andrea Reale, l’udienza a carico di Rosario Greco l’uomo che lo scorso 11 luglio era alla guida del suv che ha falciato e ucciso i due cuginetti Simone e Alessio D’Antonio, entrambi undicenni. I bambini stavano giocando davanti alla porta di casa a Vittoria, quando il suv li ha travolti uccidendo sul colpo Alessio e riducendo in fin di vita Simone, deceduto al policlinico di Messina dopo qualche giorno di agonia ed avendo subito l’amputazione degli arti inferiori. L’udienza è stata fissata davanti al Tribunale di Ragusa in composizione collegiale su richiesta di giudizio immediato formulata dal procuratore capo di Ragusa, Fabio D’Anna.

Fonte La Spia

Pin It