reddito-citta-posteredditodicittadinanza_Thumb_HighlightCenter194545.jpg

 

Novità nel reddito di cittadinanza. Le chiarisce, con una circolare, l’Inps spiegando gli effetti della conversione in legge del decreto che ha istituito la misura. Gran parte delle novità riguardano i requisiti per accedere al sussidio, l’introduzione di regole più stringenti per gli stranieri e gli ex coniugi e agevolazioni per i nuclei familiari con componenti disabili. Per accedere al reddito di cittadinanza, gli stranieri provenienti da paesi diversi dall’Unione europea dovranno farsi certificare reddito e composizione del nucleo familiare dal proprio paese di origine e presentare tutta la relativa documentazione tradotta in italiano e validata dal consolato. La circolare Inps chiarisce poi le nuove regole introdotte per gli ex coniugi. Divorzio o separazione non sarebbero sufficienti e gli ex coniugi dovranno dimostrare di avere una residenza differente. Per i matrimoni cessati dopo il mese di settembre del 2018, il cambio di residenza dovrà inoltre essere certificato dalla polizia locale. Per quanto riguarda le famiglie con componenti disabili, la conversione in legge del decreto e la circolare dell’Inps hanno introdotto nuove regole col fine di favorire questi nuclei familiari. Nello specifico è stato introdotto un aumento del parametro di equivalenza Isee in famiglia è presente un disabile e un aumento della soglia per il calcolo del patrimonio mobiliare utile ai fini dell’ottenimento del sussidio.

Pin It