impastato

 

Le parole di questa canzone escono dal cuore di Felicia Bartolotta, la mamma di Giuseppe Impastato mai doma dinanzi a quella verità e a quella giustizia negata per anni. Peppino era stato ucciso dalla mafia perché egli ogni giorno, ogni istante, combatteva la mafia. Investigatori collusi per anni tentarono di farlo passare per vittima di un attentato che egli stesso stava compiendo sui binari della ferrovia, o di un suicidio. A Ragusa, sabato scorso, a pochi giorni dal 41 anniversario dell’uccisione, “Io sono memoria”, una giornata dedicata al ricordo del giornalista voluta dal Comune su proposta di uno studente.

Pin It