donnafugatatatatatatatatatatatata

 

Il Donnafugata resort potrebbe conoscere una nuova vita. Questa almeno è la speranza dei dipendenti che non hanno voluto essere licenziati e soprattutto del territorio che da una struttura ricettiva di questo livello può trarre benefici. La fase nuova che si apre è quella della prospettiva di vendita. Finora la curatela fallimentare ha puntato sull’affitto di gestione, ma nessuna offerta valida è stata mai presentata. Ora, pare che all’acquisto siano interessati diversi operatori specializzati. Manifestazioni d’interesse sono giunte dall’Inghilterra, dalla Francia e dalla Spagna. La stagione turistica è già cominciata, né un’eventuale procedura-lampo può autorizzare sogni di operatività immediata, ma le condizioni in cui la struttura è stata tenuta sono buone.  La sequenza dei tentativi d’affitto quindi è alle spalle. Questa situazione è conseguenza del fallimento dichiarato dal tribunale di Ragusa il 31 maggio scorso nei confronti del Donnafugata Gold Resort con la conseguente apertura dell’esercizio provvisorio fino al 30 Novembre 2018. A Dicembre il primo bando per l'affitto d'azienda con scadenza del termine il 10 Gennaio del 2019. Al bando partecipaò solo un'azienda risultata priva dei requisiti richiesti. Il 25 Gennaio scorso fu aperto un nuovo bando, con un ribasso pari al 50% rispetto al bando precedente, scaduto il 25 Febbraio senza alcun risultato. I lavoratori impegnati nella struttura fin quando è stata operante sono 45, di cui 8 a tempo pieno e 37 a tempo parziale verticale.  La maggior parte di loro ha ottenuto di essere licenziata, anche per potere cercare nuove possibilità di lavoro e di avvalersi degli ammortizzatori sociali. Circa quindici hanno scelto di rimanere, pronti a ripartire se la vendita dovesse andare presto a buon fine.

fShare
20
Pin It