carkrtgyhuji

 

Arrestato due volte in meno di 24 ore. E’ quasi un record quello di un trentenne, arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti e posto agli arresti domiciliari. Il giovane, gambiano, ha pensato bene di non tenerne conto ed è finito nuovamente in manette, per la seconda volta per evasione, nuovamente ai domiciliari. I carabinieri, durante i controlli antidroga, focalizzavano l’attenzione nelle principali piazze e in via Zama, capolinea degli autobus extraurbani. Durante il servizio al capolinea dei pullman mentre controllavano i passeggeri giunti da Palermo nella città capoluogo hanno notato lo strano atteggiamento di uno di loro che aveva tentato di sfuggire ad un controllo. Dopo averlo fermato, i militari dell’arma si sono accorti che si trattava di una persona in passato arrestata per spaccio di sostanze stupefacenti. L’atteggiamento poco collaborativo ha ingenerato. Il sospetto che l’uomo avesse qualcosa da nascondere e la perquisizione è quindi stata un atto “dovuto”.: per l’esattezza 30 grammi di marijuana, occultata all’interno dei pantaloni. Per lui sono scattate immediatamente le manette e quando i militari hanno provato a portarlo in caserma per la compilazione dei verbali, l’arrestato ha opposto una strenua resistenza passiva, reato per cui è stato contestualmente denunciato. Lo stupefacente che sarebbe sicuramente finito sul mercato ibleo è stato sottoposto a sequestro. L’arrestato è quindi stato sottoposto agli arresti domiciliari, misura di cui il gambiano ha ben pensato di non tenere conto. Questa mattina, infatti, è stato trovato in centro a Ragusa dai militari dell’arma che lo hanno nuovamente arrestato per evasione e sottoposto, per la seconda volta in meno di 24 ore, al regime dei domiciliari.

Pin It