arrestuidroga

 

Un pacchetto contenente un chilo e cento grammi di cocaina era ben nascosto in un vano del filtro dell’aria dell’autovettura. Inaccessibile, se non smontandone parti meccaniche. E’ la scoperta fatta dalla polizia che ha arrestato due corrieri della droga, due cittadini albanese di vent’anni, domiciliati a Ragusa. L’operazione è scattata in seguito al controllo di un’auto con targa albanese che procedeva in direzione di Ragusa e nella quale gli occupanti, il conducente ed un passeggero, agli agenti sono sembrati intenti a controllare continuamente la strada come per verificare la presenza di polizia. Quindi è scattato il controllo. I due hanno fornito le informazioni richieste ed esibito i passaporti, senza avere alcun titolo di soggiorno per permanere in Italia. I due asserivano di andare a Ragusa dove dimoravano ma di non avere permesso di soggiorno perché turisti. Quindi veniva sottoposto a controllo l’autovettura. Non veniva trovato nulla, ma alcune parti del motore sembravano da poco smontate. Questo elemento faceva ancor più incuriosire gli agenti che procedevano a smontare qualche pezzo. Così, da un approfondito controllo, veniva tirato fuori da un vano appositamente ricavato nel filtro dell’aria, un involucro contenente due pezzi di sostanza stupefacente del peso complessivo di oltre un chilo e cento grammi. Dalle analisi eseguite dalla polizia scientifica risultava cocaina. I due giovani albanesi sono stati quindi arrestati e portati nel carcere di Ragusa. Le indagini proseguono per accertare i collegamenti dei due corrieri della droga con una rete di spacciatori. E nel contempo anche l’autovettura è oggetto di attenta ispezione, alla ricerca di altre sostanze stupefacenti. La droga sequestrata avrebbe un valore, nel mercato illegale dello spaccio al dettaglio, di oltre centomila euro. Pochi giorni fa è stata arrestata una donna albanese che viaggiava in autobus con un chilo di cocaina.

fShare
103
Pin It