DSC04223

 

Ha rischiato fortemente la propria vita per salvare quella di due giovanissimi turisti tedeschi.Un gesto nobile e coraggioso quello di Marco Ingallinera, 40 anni, residente a Ragusa. La tragedia si stava compiendo lunedì scorso nel tratto di mare antistante il lido “La Ola”, vicino al porto turistico di Marina di Ragusa. I due giovani erano in grave difficoltà. Marco non ci ha pensato due volte e si è tuffato. La Capitaneria di Porto di Pozzallo, dopo l’allarme lanciato dagli altri presenti, aveva disposto l’immediato intervento del gommone del presidio di vigilanza per salvare tutti dalla vorticosa corrente, trasportandoli in sicurezza a riva, sulla spiaggia “La Mancina” di Ragusa. Una dose notevole di sangue freddo, quella di Ingallinera, che gli ha consentito di compiere un salvataggio degno di un soccorritore  professionista, A Marco il grazie e l’apprezzamento del comandante della capitaneria di porto di Pozzallo Pierluigi Milella.

Pin It