trytuyiuo

 

Fortemente provata dai comportamenti dell’ex coniuge che dopo la separazione era arrivato ad aggredirla fino a provocarle lesioni per 25 giorni, l’aveva denunciato.  Dopo la denuncia della donna, un'ispicese, è arrivato per l'uomo l’arresto da parte dei carabinieri in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere.  Si tratta di un 54enne di Avola accusato di atti persecutori.  La vicenda aveva preso le mosse dalla denuncia della donna che, con grande coraggio e profondendo fiducia nella giustizia, aveva avuto il coraggio di denunciare quei comportamenti ossessivi di aggressione, minacce e ingiurie dell’ex marito.  Tutti questi momenti di tensione, dalle pesanti offese alle gravi aggressioni subite, avevano gettato la donna in un grave stato d’ansia.  Dopo le prime settimane di indagini dei militari dell’Arma, nelle quali anche con attività d’intercettazione telefonica era stata raccolta una grande mole di gravi indizi di colpevolezza, il pubblico ministero della procura di Ragusa Monica Monego aveva chiesto ed ottenuto la misura cautelare del divieto di avvicinamento dello stalker ai luoghi frequentati dalla persona offesa.  Nelle scorse settimane l’uomo era stato arrestato per aver violato la misura ed aggredito ancora una volta la donna, cagionandole lesioni personali gravi che l’avevano costretta alle cure dei medici.  Le ulteriori indagini hanno permesso al pubblico ministero di chiedere un aggravamento della misura, che il gip ha ritenuto di applicare.  Nel pomeriggio di ieri, dunque, l’uomo è stato nuovamente arrestato ad Avola dai militari dell’Arma, che lo hanno condotto nel carcere di Siracusa.

Pin It