discaricavittoria

 

Una discarica abusiva, a cielo aperto, in una vasta area lungo una strada molto transitata. Siamo a Vittoria, sull’arteria denominata “stradale per Cicchitto, che collega la provinciale per Scoglitti con l’asse dei servizi. A poche centinaia di metri ci sono la Fiera Emaia, la sede del commissariato della polizia di Stato, il mercato ortofrutticolo, aziende agroalimentari, farmacie, scuole, parrocchie. Eppure la discarica è lì da tempo. S’ingrossa sempre più perché, evidentemente, viene costantemente alimentata. Vi si trova di tutto. Da rifiuti indifferenziati a rifiuti speciali e pericolosi. Non solo siamo di fronte allo scarso – anzi totalmente assente – senso civico di chi compie questo vero e proprio attentato allo spazio pubblico, all’ambiente e alla salute. Ma anche ad una carente, o del tutto assente, azione di vigilanza e di controllo. Senza dire poi della necessità urgente del ripristino di condizioni igienico-sanitarie accettabili. A chi compete? E perché non provvede? Intanto nei giorni scorsi una volante del commissariato della Polizia di Stato ha sanzionato, in via Pablo Picasso, un uomo intento ad abbandonare due grandi sacchi di rifiuti indifferenziati sul ciglio della strada. Gli agenti lo hanno prima invitato a recuperare i rifiuti depositati e poi lo hanno multato per violazione dell’apposita ordinanza comunale  

Pin It