4775DC5E 78BA 4996 881C CA9AE48938F7

Proseguono con lottavario della festa le celebrazioni in onore di San Biagio,patrono di Comiso, che si concluderanno domenica 19 luglio. Momenti spiritualmente intensi per devoti e fedeli punteggiatidagli interventi dei vari sacerdoti che si stanno succedendo in questi giorni e che tratteggiano con le proprie impressioni la figura del vescovo e martire di Sebaste il cui culto in città è molto risalente, addirittura al VII secolo. E un modo, in ogni caso, per la comunità di ritrovarsi, ogni giorno in chiesa Madre, dove le celebrazioni, coordinate dal rettore, il sacerdote Innocenzo Mascali dintesa con il comitato, stanno andando avanti sino alla loro naturale conclusione.Oggi, dopo la celebrazione eucaristica delle 9, ci sarà, alle 18,30, la recita del rosario e la coroncina a San Biagio mentre alle 19 è in programma la celebrazione eucaristica presieduta dal sacerdote Enzo Barrano e animata dalla comunità parrocchiale SantAntonio di Padova. Si prosegue sulla stessa falsariga anche domani, quindi messa alle 9, recita del Rosario e coroncina alle 18,30 e celebrazione eucaristica alle 19 che, in questo caso, però, sarà presieduta dal sacerdote Ettore Todaro e animata dalla comunità parrocchiale Santa Maria delle Grazie. Sabato, oltre alla messa delle 9 e al Rosario e alla coroncina delle 18,30, la celebrazione eucaristica delle 19 sarà presieduta dal sacerdote Salvatore Bertino e animata dalla comunità parrocchiale Santi Apostoli. La festa in onore del patrono di Comiso San Biagio si conclude domenica con la celebrazione eucaristica delle 9 che sarà presieduta dal sacerdote Angelo Strada mentre quella delle 11,30 sarà presieduta dal sacerdote Salvatore Burrafato e animata dalla comunità parrocchiale Maria Santissima del Rosario di Pedalino. Sempre domenica, si continuerà alle 18,30 con la recita del Rosario e la coroncina di San Biagiomentre alle 19 ci sarà la celebrazione eucaristica presieduta dallarciprete parroco Innocenzo Mascali. Alle 20 ladorazione eucaristica che segnerà la conclusione dei festeggiamenti in onore del patrono. Il parroco ricorda che la chiesa Madre può contare sulla presenza di un numero massimo di 200 persone nel rispetto delle prescrizioni antiCovid. Da evidenziare, altresì, che in questi ultimi giorni limpresa ecologica Busso Sebastiano, che gestisce il servizio di igiene ambientale sul territorio comunale di Comiso, ha effettuato unazione di pulizia straordinaria tuttattorno alla chiesa Madre, per garantire decoro opportuno e assicurare livelli adeguati di igieneInoltre, il rettore e il comitato della festa ringraziano il Comune di Comiso, i tutori dellordine pubblico e quanti hanno contribuito alla realizzazione delle celebrazioni. 

Pin It