thr

 

La legge regionale approvata a marzo dall’Ars consente ai Comuni di ampliare le proprie compagini di giunta e a Comiso il sindaco Maria Rita Schembari ha provveduto nominando il capogruppo di Diventerà bellissima Dante di Trapani e portando a cinque gli assessori. L’integrazione ha offerto anche l’occasione, allo stesso Di Trapani e all’assessore Manuela Pepi, (deleghe al decentramento, pari opportunità, personale, affari legali, bilancio e programmazione) per dimettersi dalla carica di consigliere comunale. I due erano stati i più votati nella lista e ora a loro subentrano due donne, Maria Stella Modica e Martina Schembari. La prima, igienista dentale, moglie dell’odontoiatra Francesco Pelligra, porta in consiglio una certa esperienza di famiglia, in relazione alla carica di vice presidente del consesso cittadino ricoperta in passato da Maria Grazia Pelligra. Con l’ingresso di Martina Schembari c’è un tuffo doloroso nella memoria di un fatto tragico. Aveva quattro anni Martina quando i genitori, Giovanni Schembari e Amelia Spatola, perirono nel rogo conseguente ad un incidente stradale. E quella bimba, allevata dai nonni, oggi è chiamata a dare un contributo alla città che fu colpita da quella tragedia. Nel gruppo “Diventerà bellissima” si porrà ora l’esigenza di eleggere il nuovo capogruppo dopo le dimissioni di Dante Di Trapani, assessore a tempo pieno come la collega Manuela Pepi. Per il momento l’unico assessore consigliere rimane Roberto Cassibba, vicesindaco e titolare delle deleghe lavori pubblici, servizi tecnici e tecnologici, patrimonio, manutenzione patrimonio immobiliare.

Pin It