scuola_bufalino.jpg

 

La campanella suona con cinque giorni di ritardo, ma per i più ne è valsa la pena. Il nuovo plesso S. Antonio dell’istituto comprensivo Bufalino è nuovo di zecca.

Era pronto alla fine della scorsa settimana – chiarisce l’amministrazione comunale - ma un ritardo nella consegna dei mobili (acquistati grazie alle economie dello stesso appalto, ritardi che la ditta pagherà come penale) aveva suggerito il trasporto dei banchetti e delle sedioline dai precedenti plessi "Montessori" e "S. Antonio" ; le insegnanti si sono prodigate per impacchettare il materiale didattico.

Poi la ditta che si è occupata di asfaltare per conto del proprietario privato la strada di accesso alla scuola non è riuscita a stendere il bitume prima di venerdì.

A questo punto tutti d’accordo - dirigente scolastica, insegnanti, famiglie, Comune – sull’evitare i fumi tossici del bitume caldo ai bambini. Quindi rinvio dell’apertura a questa settimana. Ma il tir con i mobili nuovi è arrivato solo ieri mattina, quindi via alle lezioni solo oggi.

Pin It