78333717_2589248621159974_3514408533854519296_o.jpg

 

Beatrice Barone è il nuovo sindaco dei ragazzi. É stata eletta ieri pomeriggio nel corso della prima seduta del rinnovato Consiglio comunale dei ragazzi. Beatrice Barone frequenta la classe I D dell'Istituto “Pirandello” ed è stata eletta al ballottaggio con quindici voti, contro i quattro riportati da Elisea Amarù (classe II G Istituto Verga) che è il nuovo vicesindaco. Nella prima votazione, infatti, nessuno dei candidati aveva raggiunto il quorum richiesto per essere eletti. A seguito della proclamazione, il baby sindaco uscente Giorgia Blanco, presente anche il vicesindaco uscente Alice Calogero, ha consegnato la fascia tricolore a Beatrice Barone.

Subito dopo si è passati alla elezione del presidente e del vicepresidente del Consiglio comunale dei ragazzi. Anche in questo caso si è dovuto ricorrere al ballottaggio giacché nessuno dei candidati ha raggiunto il quorum richiesto per essere eletto alla prima votazione. Presidente è stata eletta Benedetta Spagnuolo, vicepresidente Giovanni Scribano. Entrambi frequentano l'Istituto Verga, Spagnuolo la classe I B, Scribano la classe I C.

Il sindaco Maria Rita Schembari si è complimentata con tutti i consiglieri e candidati a sindaco e e presidente del consiglio comunale  dei ragazzi, in particolare con gli eletti, perché hanno dimostrato interesse alla partecipazione, dedicando parte del loro tempo e idee all'interesse comune. Il sindaco Schembari ha infine rivolto il suo plauso ai dirigenti scolastici, ai docenti e alle famiglie, supporto essenziale dei ragazzi nella loro crescita.

Il garante dell'infanzia Sandra Rizza ha esortato tutti i ragazzi a pensare e agire con rettitudine, la stessa dei giudici Falcone e Borsellino le cui foto sono in evidenza nell'aula consiliare.

Infine, sono stati formati i gruppi di lavoro in cui si sono suddivisi tutti i venti consiglieri, cinque per ciascun gruppo: Politiche ambientali, del territorio e spazi verdi; Sport, turismo, spettacolo, politiche giovanili e tempo libero; Cultura e pubblica istruzione, associazionismo e volontariato; Assistenza, solidarietà, tematiche sociali.

Pin It