Albero-di-carrube-1280x720.jpg

 

Sarà presentato sabato prossimo alle 15.30 il progetto “Aria Verde” presso il Parco dell'Ippari Baden Powell.

“Aria Verde” è un progetto ideato l'estate scorsa da due giovani ragazze,Giulia Prestia e Roberta Incremona, decise nel loro piccolo a combattere in maniera efficace cambiamenti climatici sempre più evidenti e destabilizzanti, piantando alberi all’interno della città di Comiso. Il progetto è finalizzato a  invitare i cittadini a prendersi cura del proprio territorio tramite la possibilità di adottare un albero, già da sabato prossimo, cui in seguito sarà possibile dare il proprio nome che sarà scritto su una targa ricordo fatta in materiale riciclato.

“Aria Verde  – hanno spiegato le due ragazze - non mira, infatti,  solo alla salvaguardia del pianeta, ma vuole anche essere modo per rivalutare diverse aree della città in chiave green contribuendo a generare aeree verdi di sicuro impatto estetico agli occhi dei cittadini e non”.

“Il progetto – ha commentato il sindaco Maria Rita Schembari -, ha trovato felice appoggio da parte dell’Amministrazione comunale che ha patrocinato l’iniziativa, convinti come siamo dell'importanza dell'educazione al rispetto della natura. Con la libera adozione di un albero da parte dei cittadini intendiamo sensibilizzare gli stessi alla cosciente salvaguardia del patrimonio verde già esistente e alla creazione di nuovo”.

Giulia Prestia e Roberta Incremona hanno altresì previsto  un’opera capillare d'informazione sugli obiettivi del progetto stesso sia nelle scuole di ogni ordine e grado sia in tutta la città auspicando la collaborazione forte di singoli, gruppi o intere associazione.

“La piantumazione degli arbusti – ha dichiarato l'assessore all'Ambiente Biagio Vittoria - sarà effettuata da esperti nel settore che provvederanno a individuare per ciascun albero il posto più adatto scelto tra le aree messe a disposizione del Comune unitamente alla tecnica più idonea per la sua piantumazione. Le zone destinate sono viale delle Americhe, viale Europa, via Tomasi di Lampedusa, viale della Resistenza, via Ernesto Carnazza, piazza Majorana, piazzetta Mons. Rosario Sgarioto, Parco Robert Baden-Powell. Complessivamente saranno 240, tra pianti ed arbusti, le nuove essenze che saranno messe a dimora”.

Pin It