PHOTO-2019-10-16-11-07-09.jpg

 

I Carabinieri della Compagnia di Modica nell’ultima settimana hanno svolto un’intensa attività di controllo del territorio volta a prevenire e reprimere i delitti contro il patrimonio. Seguendo le indicazioni sempre importanti da parte dei cittadini, i diversi servizi di pattuglia sono stati indirizzati nelle varie località urbane e più isolate al fine di evitare la commissione dei furti.

Nella mattinata di ieri, a Playa Grande di Scicli, i Carabinieri di Donnalucata sono intervenuti per la segnalazione di un furto in atto presso il Resort Donnalucata, attualmente affidato al curatore fallimentare e chiuso alla fruizione del pubblico. I militari dell’Arma, appena giunti, hanno trovato un uomo ed una donna che stavano sottraendo legno dal chiosco che si trovava sulla spiaggia. Il veicolo con cui si erano recati sul posto era già pieno di circa 30 metri quadrati di legname appena sottratto. Dopo aver svolto l’identificazione dei soggetti in una coppia di anziani inglesi trapiantati da alcuni anni a Chiaramonte Gulfi, è stata svolta nella cittadina ipparina una perquisizione domiciliare nell’abitazione della coppia, ed è stata rinvenuta ulteriore refurtiva presso quella sede, consistente in circa 30 metri quadri di legname proveniente dalla stessa località. Al termine delle operazioni, i due coniugi di 74 e 73 anni sono stati arrestati in flagranza per furto aggravato e posti agli arresti domiciliari.  Nel pomeriggio di ieri a Modica, i Carabinieri della Stazione di Modica, hanno tratto in arresto un uomo ed una donna per furto aggravato di energia elettrica. L’operazione dei militari dell’Arma ha tratto origine dalle perquisizioni organizzate nelle case di pregiudicati, per verificare eventuale possesso di stupefacenti o armi. Ad insospettire gli uomini dell’Arma intervenuti è stata la presenza di diversi elettrodomestici accesi quali frigo e televisore, senza che vi fosse alcuna presenza di contatore, poiché al soggetto pregiudicato con precedente specifico, la fornitura era stata staccata diverso tempo fa. I Carabinieri hanno fatto intervenire il personale specializzato della società di distribuzione che ha constatato la presenza di un allaccio completamente abusivo alla linea elettrica esterna, che oltre a danneggiare la società distributrice poneva a repentaglio la sicurezza di tutto il circuito elettrico della zona. A termine dell’accertamento, sono stati quindi arrestati, Maurizio Cannarella, 50 anni, pregiudicato, e Laura Belfiore, 52 anni, con precedenti, originari del siracusano ma residenti a Modica. Entrambi sono stati posti agli arresti domiciliari in attesa di giudizio a disposizione del PM di turno.

L’operazione particolarmente fruttuosa continuerà nelle prossime settimane al fine di prevenire i delitti che incidono sulla sicurezza pubblica reale e percepita.

Pin It