Abusivismo Catania

 

A 15 giorni dalla tragedia di Casteldaccia si teme una replica di quanto accaduto. Bisogna, infatti intervenire al più presto, sostiene Giuseppe Toscano, magistrato in pensione della procura di Catania, il quale propone soluzioni a costi ridotti per i comuni in difficoltà costretti ad abbattere numerosi edifici abusivi. Utilizzando mezzi e personale del comune stesso e affidando le rimozioni ad imprese confiscate alla mafia, ovviamente predisponendo di un piano dettagliatamente ideato. Sono ancora troppe le case abusive in zone inedificabili, come l’oasi del Simeto e il parco dell’Etna e i processi di demolizione sono fermi. È necessario individuare al più presto le situazioni più a rischio e le strutture irregolari a ridosso di aree fluviali e torrentizie, con il totale impegno da parte delle amministrazioni locali e agire tempestivamente, dice Toscano, “murando e sbarrando gli ingressi delle abitazioni abusive in attesa delle demolizioni”.

Pin It