anime sante

 

Rimane sacerdote ma non è più il parroco della Chiesa Anime Sante del Purgatorio, né conserva alcun incarico nella diocesi.
Giorgio Scrofani, il prete coinvolto nello scandalo dei rapporti sessuali in Chiesa e dei ricatti che conseguentemente avrebbe subito, cessa di fatto dalle sue funzioni.
E’ la conseguenza della decisione del vescovo Carmelo Cuttitta di nominare Pier Paolo Floridia amministratore della parrocchia Anime Sante del Purgatorio, prima retta appunto da Scrofani.
La carica conferita a Floridia, che in atto è anche parroco della chiesa San Giorgio di Ibla, ingloba tutte le funzioni, sia pastorali che amministrative e quindi sottrae ogni competenza all’anziano sacerdote che il prossimo anno comunque sarebbe stato collocato a riposo per raggiunti limiti d’età.
Pier Paolo Floridia oltre che parroco a San Giorgio, e ora anche nella Chiesa Anime Sante del Purgatorio di Ibla, è anche amministratore parrocchiale della Chiesa San Tommaso Apostolo.
Intanto il 10 luglio prossimo dinanzi al Tribunale di Ragusa si terrà il processo, con rito abbreviato, a carico del giovane accusato di estorsione in danno dell’allora parroco in quanto, dopo avere consumato i rapporti sessuali in chiesa, avrebbe tentato di ricattarlo.

Pin It