ragusa catania

 

Ragusa-Catania, eppur si muove. Questo almeno al dire degli amministratori che ieri erano presenti a Roma negli uffici della presidenza del consiglio per discutere appunto dell’iter di una delle opere infrastrutturali più tormentate degli ultimi anni. A Roma, al Nars, nucleo di consulenza per l’attuazione delle linee guida per la regolamentazione dei servizi di pubblica utilità, erano presenti diversi sindaci dei comuni interessati dall’opera, tra questi anche il primo cittadino di Ragusa Peppe Cassì. Il Nar ha posto come quesito fondamentale la sostenibilità sociale della tariffa di pedaggio applicata, perché l’opera è realizzata in progetto di finanza. I sindaci hanno dato il loro sta bene la compatibilità della tariffa con i benefici che l’opera apporterebbe al territorio. Durante l’incontrosi è sottolineato il valore fondamentale della Ragusa-Catania che rappresenterebbe sicuramente un traino per l’economia di tutti i territori interessati. Emersi anche dettagli sul progetto che prevede 11 viadotti, una galleria naturale, un attraversamento ferroviario. Insomma dopo l’incontro di Roma sembrano tutti soddisfatti, si parla di passo in avanti verso la concretizzazione dell’opera, solo il tempo dirà se è davvero così.

Pin It