aeroporto

 

L'Aeroporto Pio La Torre di Comiso non può essere affittato e la riunione di ieri si è conclusa in un nulla di fatto. A relazionare sull'affitto dello Scalo è stato il sindaco della città Kasmenea, Maria Rita Schembari che ha spiegato agli interlocutori di essersi affidata ad un legale e il responso è stato che l'articolo 8 della Statuto non prevede l'affitto della gestione, ma solo di singoli servizi. Soaco quindi è costretta a ritornare sui suoi passi e dire, a chi aveva già manifestato interesse a gestire l'aeroporto che la cosa non si può fare. E adesso? È innegabile che le cose per la Soaco e per il Pio la Torre si mettono male, in attesa di conoscere gli esiti delle interlocuzioni della Regione per concretizzare l'idea di Musumeci di realizzare due maxi società di gestione per l'intera isola, occorre trovare subito una soluzione che possa dare respiro. Il sindaco aveva ipotizzato anche la possibilità di ricapitalizzare, ma gli enti pubblici non possono chiedere prestiti per finanziare società in perdita come è la Soaco. Con il contratto Ryanair in scadenza, le cose per l'aeroporto di Comiso non si mettono bene anche perchè il bando per le nuove rotte e Compagnie sarà pronto a settembre e ciò non permetterà di programmare la stagione 2018/2019

Pin It