scomparsa fede

 

Che cosa è successo ad Alessandro Fede? Resta ancora un mistero la scomparsa del 28enne di Pozzallo, del quale non si hanno più notizie da Vernedì pomeriggio. La sua auto è stata trovata incidentata in contrada Bruffalori, una strada secondaria che collega Sampieri a Cava D’aliga, nello sciclitano. A trovarla intorno alle 21 un automobilista che si è fermato per accertarsi che dentro l’alfa romeo, visibilmente danneggiata dal lato del conducente, ci fosse qualcuno. La vettura era stata invece abbandonata così il passante ha avvertito i militari che, verificato il numero di targa, sono risaliti al proprietario. E qui, inizia il giallo perche nella sua casa di Pozzallo Alessandro Fede non ha fatto ritorno. Il 28enne pizzaiolo, al momento disoccupato, era stato di mattina al pronto soccorso di Modica per un dolore allo stomaco, ma alle 14, stando alle informazioni in possesso dei familiari, si è stancato di aspettare ed è andato via. Da quel momento c’è un buco lungo sette ore. Per andare a Pozzallo da Modica avrebbe potuto percorrere la statale, sicuramente più breve, ma invece la sua auto è stata trovata incidentata contro un muro in una strada che generalmente percorrono residenti e imprenditori agricoli che li hanno le serre. Le ricerche coordinate dalla Prefettura e portati avanti dai carabinieri di Modica con l’ausilio dei cinofili e della protezione civile sono scattate sabato pomeriggio. Ieri la zona è stata anche perlustrata da un elicottero, di Alessandro però nessuna traccia, i familiari non riescono a darsi una spiegazione e chiedono aiuto
Familiari
Perché qualcuno lo avrebbe dovuto prendere? Un mistero che si infittisce sempre di più, anche perché sembra che i cani molecolari non abbiano trovato sue tracce in strada. Ieri poi ai carabinieri sono arrivate delle segnalazioni di avvistamenti del giovane a Scicli anche amici e parenti sono andati in centro e lo hanno cercato fino a tarda notte, ma le ricerche non hanno avuto esito.
Anche stamattina intorno alle 8 è arrivata un’altra segnalazione, una donna lo avrebbe visto in Piazza Busacca, militari e parenti stanno setacciando la zona, ma al momento le ricerche non hanno portato i frutti sperati
Nell’alfa di Alessandro c’erano alcuni effetti personali, non c’era però il telefono che risulta sempre spento. Gli inquirenti stanno lavorando per verificare le cellule alle quali si è agganciato per cercare di far luce su questo mistero.

 

Pin It